Esami

Esami

La valutazione della preparazione degli studenti avviene con esami di profitto e verifiche in itinere, a seconda del tipo di insegnamento. Sono previste tre sessioni di esami all’anno.

Gli esami di profitto possono essere scritti o orali e la valutazione è espressa con voto in trentesimi. L’esame si intende superato se la valutazione è di almeno 18/30. La Commissione può concedere la lode, se espressa all’unanimità. Le Verifiche in itinere vengono effettuate con valutazioni espresse in trentesimi. Per quegli insegnamenti in cui è prevista la frequenza obbligatoria e che sono valutati in base a verifiche in itinere, è consentita una tolleranza massima di assenze fino al 20%. Chi supera tale percentuale deve sostenere una prova di recupero nella sessione successiva. In entrambi i casi è garantita la trasparenza e la pubblicizzazione degli esiti, con verifica delle prove scritte a richiesta.

Il superamento degli esami dà diritto all’acquisizione dei CFU relativi alla disciplina. Non è possibile ripetere un esame o modificare un giudizio di idoneità verbalizzati con esito positivo. Qualora lo studente si ritirasse o non raggiungesse una valutazione sufficiente, non subirebbe alcuna penalizzazione a livello di carriera scolastica.

La Commissione per gli esami di profitto è composta dal docente titolare della materia e da almeno un altro docente della stessa materia o di materia affine. Possono far parte della Commissione anche cultori della materia o di materia affine, con una comprovata competenza culturale e professionale nella materia stessa.

Share This