Sbocchi Professionali

Sbocchi Professionali

La SSML Istituto Universitario Carlo Bo apre le porte non solo alle classiche professioni legate al mondo dell’interpretariato e della traduzione, ma anche a professioni che oggi richiedono un elevato grado di specializzazione. In questo senso la Mediazione Linguistica si rivela una carta vincente in un mercato del lavoro, che si sta sempre più dirigendo verso il multilinguismo e la multiculturalità.

Aree Professionali

Area Pubblica Amministrazione
dove il Mediatore Linguistico interviene per agevolare e mediare il confronto con le problematiche della multietnicità, o svolge il ruolo di interprete di conferenza, interprete parlamentare, interprete di Ambasciata e di Consolato, operatore umanitario in zone di crisi.

Area Impresa
in cui il Mediatore Linguistico trova occupazione nell’ambito dei rapporti commerciali internazionali e delle relazioni estere, nel coordinamento di gruppi di lavoro internazionali, come traduttore di linguaggi specialistici, editoriali o scientifici.

Area Comunicazione
dove il Mediatore Linguistico può entrare in relazione con agenzie internazionali, o fare da consulente e adattatore di linguaggi per giornali, radio, televisioni, testate web.

Area Turismo
dove la conoscenza delle lingue e un’adeguata preparazione culturale sono il presupposto indispensabile per la trasmissione dei contenuti e la costruzione di percorsi turistico-culturali (destination manager, impiegato in compagnie aree e tour operator, guida turistica).

Area No Profit
in cui il Mediatore Linguistico può ricoprire un ruolo di rilievo in progetti internazionali e nella cooperazione umanitaria.

Share This