News


Lo scorso 28 aprile alla SSML Carlo Bo di Roma gli studenti del I anno di lingua tedesca hanno sostenuto il loro esame di avviamento all’interpretariato, con l’eccezionale presenza della food blogger e scrittrice Monica Zacchia.

Una prova di mediazione orale che ha permesso loro di utilizzare le conoscenze linguistiche in un contesto lavorativo in divenire, pieno di piccole grandi insidie: dai tanti termini specialistici ai richiami culturali e culinari che l’autrice de “Le fluffose” – e anche responsabile editoriale di iFood – ha voluto inserire.

Flavia Vera Chavez, Germano Ferretti e Annalisa Spaghetti, guidati dalla docente, traduttrice e interprete professionista Silvia Scardocci, hanno rielaborato dati ed elementi storici e hanno saputo unire tre culture, quella italiana, americana e tedesca “replicando il principio di un cerchio attorno al tavolo della cucina, intorno al forno che crea un legame impalpabile, altresì lo scorrere di energia positiva e sentimenti di grande generosità, che fondano legami di amicizia, famiglia e calore”, come l’autrice stessa sostiene.  E proprio questo è il compito che i mediatori linguistici sono tenuti ad assolvere: saper veicolare il messaggio, diventando un filo di collegamento tra lingue e culture diverse, trasmettendo anche il calore del focolare, la condivisione, gli aromi, i sentimenti di dolcezza che l’autrice intende esprimere con il suo libro.

 

Ti potrebbe interessare anche

Share This