Storia e Missione

Storia e Missione

La SSML Istituto Universitario Carlo Bo è nata nel 1951 a Milano come Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori (SSIT), grazie all’intuizione di Silvio F. Baridon e Carlo Bo che intravidero nell’insegnamento delle lingue straniere lo strumento attraverso il quale l’Italia poteva entrare in contatto con il resto del mondo.

La novità della didattica linguistica ha permesso alla SSIT, nei suoi oltre sessant’anni di attività, di diventare la più importante istituzione italiana nell’insegnamento delle lingue straniere a fini professionali.

L’espansione in Italia è iniziata nel 1953, con l’apertura di una nuova sede a Roma, a cui è seguita, nel tempo, l’inaugurazione delle sedi di Firenze, Bologna, Napoli, Bari e Genova. Nel 1955 la SSIT ha consolidato il proprio assetto ed ha assunto la struttura istituzionale di Fondazione, e nel 1958 è stata eretta in Ente Morale.

Nel 1968 ha promosso e realizzato la fondazione di un Istituto Universitario che, partendo dalla base fondamentale delle lingue straniere, è diventato negli anni la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM.

Grazie all’attività della SSIT, l’insegnamento delle lingue straniere oggi non è più considerato complementare, ma rappresenta un vero e proprio valore aggiunto che contribuisce alla formazione dell’individuo e gli permette di vivere e lavorare in un mondo che, nel terzo millennio, si è trasformato in un sistema globale, all’interno del quale non esistono più confini o distanze insuperabili.

Oggi la SSIT ha accettato la sfida della Mediazione Linguistica ed è diventata la SSML Istituto Universitario Carlo Bo.

Share This