News

Il boom social della mediazione linguistica: le nuove tendenze

L’esplosione dei social media ha creato nuove opportunità per gli appassionati di culture estere. Tra Instagram, TikTok e YouTube, per studenti di lingue e mediatori linguistici esistono nuovi modi stimolanti e divertenti per conoscere particolarità legate alle lingue e alle culture straniere.  

Sui social network, infatti, sono sempre più popolari gli influencer che raccontano di esperienze all’estero, curiosità linguistiche, stereotipi e fun fact sulle differenze culturali tra italiani e stranieri. Inoltre, i social sono anche il luogo perfetto per raccontare del percorso per diventare mediatore linguistico, creando nuove opportunità professionali.  

Vediamo insieme come i social reinterpretano il ruolo del mediatore linguistico.  

Scoprire le lingue sui social 

I social media sono un luogo di intrattenimento e di condivisione molto diffuso, ma possono essere anche un ottimo modo per reperire informazioni utili ed interessanti. Tra tutte, troviamo quelle legate allo studio delle lingue.  

Molti influencer ormai condividono su TikTok e Instagram contenuti formativi che aiutano nello studio di una lingua, sia a livello grammaticale che fonetico.  

Che si tratti di un breve video, post o videocorso, esistono influencer per ogni lingua. Per l’inglese ci sono, ad esempio, Norma’s Teaching (391,7K followers su TikTok) che ha creato un’impresa di successo di lezioni di inglese online grazie al suo successo social, Davide Patron (667.6K followers, con il suo corso di pronuncia inglese) e il professore Sandro Marenco (320.2K followers).  

Ma non mancano contenuti di spagnolo, come quelli di Ilaria Giammarioni (133.4K followers su TikTok) e per il russo c’è Tati Barinova, un’insegnante russa che vive in Cile e diffonde brevi video utili per imparare la lingua.  

Ovviamente i contenuti di questi influencer non bastano per specializzarsi in una lingua, ma possono essere un ottimo modo per migliorare piccoli difetti di pronuncia, arricchire il lessico e allenare le proprie competenze teoriche.  

Curiosità sulle culture straniere: gli influencer 

Un mediatore linguistico non studia solo le lingue ma anche la cultura e le usanze dei popoli. Anche in questo caso, i social media aiutano a scoprire tante curiosità, tradizioni e differenze culturali.  

Esistono moltissimi influencer che raccontano esperienze di studio o lavoro all’estero: un periodo di interscambio culturale, da studente Erasmus, esperienze di lavori au pair o periodi duraturi vissuti in altri Paesi. Nei loro video racchiudono tanti fun fact sulle differenze di abitudini e comportamenti e sul loro rapporto con le persone all’estero.  

Alcuni esempi di influencer che offrono questo tipo di contenuti sono gli youtuber Seoul Mafia e Persi in Corea, che raccontano curiosità culturali e sociali di italiani che vivono in Corea, oppure Anna Ferni, tiktoker e mediatrice linguistica che ha fatto esperienze di lavoro au pair in vari stati, o Fiona Niamh, che racconta della sua esperienza in Francia.  

Altri influencer, invece, parlano di curiosità e trucchi per chi lavora nell’ambito della mediazione linguistica e della traduzione, come translationbites, una traduttrice ed esperta linguista che diffonde i suoi contenuti su TikTok.  

Esistono anche influencer esteri che raccontano la loro esperienza in Italia, ironizzando sugli stereotipi e sulle differenze di tradizioni e comportamenti. Tra questi, un esempio è Liz Liang, tiktoker di nazionalità cinese (637K follower), che è diventata famosa per i suoi video simpatici sulle differenze culturali tra Cina e Italia. 

Come fare mediazione linguistica sui social?  

I social media possono essere strumenti utili per migliorare le proprie conoscenze sulle culture e lingue straniere, ma sono anche un ottimo tramite per arrivare a più persone, per creare un ponte tra le competenze che possiedi e nuove possibilità di lavoro

Questa è la dimostrazione che, ora più che mai, è importante comprendere come funzionino i social media e quali sono le potenzialità che offrono per un amante delle lingue e delle culture estere. Se sei interessato a questo mondo e ai suoi possibili sbocchi lavorativi, scopri di più sul piano di studi in Digital Communication and Social Media Marketing offerto nell’ambito della Laurea in Scienze della Mediazione Linguistica dell’Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo. Questo indirizzo ti fornirà approfondimenti nell’ambito della comunicazione digitale, dei social media e dell’influencer marketing. Per saperne di più, non esitare a contattarci.  

13 Maggio 2022
News Recenti
  • Iscriviti alla nostra newsletter
    e scopri il mondo della Carlo Bo.

© Copyright 2002- Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo - P.IVA 03646790158 | C.F. 80073370159